La Rinosettoplastica

Settoplastica Bergamo, Como, Varese e Lecco

Cos'è la settoplastica ricostruttiva

La settoplastica ricostruttiva è un intervento di chirurgia plastica a fine estetico e funzionale che serve a rimodellare ad hoc la zona del naso. Generalmente si esegue su pazienti che hanno subito traumi al naso, che vogliono migliorare la sua forma o che presentano difficoltà respiratorie dovute ad esempio a turbinati ipertrofici, setto nasale deviato o ancora a disfunzioni e deficit delle valvole nasali. La finalità della settoplastica ricostruttiva è quella di ottenere un naso esteticamente piacevole, che si adatti alla forma del viso e che doni un aspetto generale armonioso e non artefatto. La tipologia di correzione può essere di vario tipo. Si passa dalla semplice eliminazione di irregolarità e gobbe fino ad arrivare alla ricostruzione parziale o completa della struttura nasale, si interna che esterna. In alcuni casi, viene associata anche alla mentoplastica, ovvero al rimodellamento del mento. La settoplastica ricostruttiva comporta una modifica più o meno importante sia alle cartilagini che all'osso del naso, il setto. Si ottiene dunque una struttura differente da quella di partenza sopra la quale i tessuti e la pelle andranno ad aderire perfettamente.

Le visite pre-operatorie

Prima di sottoporsi alla settoplastica ricostruttiva, il paziente dovrà effettuare delle visite pre-intervento. Queste sono assolutamente indispensabili per poter fare un'analisi accurata della situazione di partenza e vedere su quali zone intervenire. Il medico spiegherà in maniera chiara al paziente come si svolgerà l'intervento e quale sarà il risultato finale. E' importante chiarire aspettative e risultato, specie in casi in cui il setto è molto compromesso, magari in seguito ad un trauma importante o ad un incidente. Ci sono poi esami di routine a cui il paziente dovrà sottoporsi, ovvero esame del sangue completo, una TAC del massiccio facciale e un'indagine endo nasale approfondita.

L'intervento di settoplastica ricostruttiva

In che cosa consiste e come si svolge un intervento di settoplastica ricostruttiva? A seconda della tipologia di intervento, viene praticata una anestesia generale o una anestesia locale ma con sedazione. Salvo casi particolari, l'intervento viene effettuato in regime di day hospital, ovvero in giornata. Per casi più complicati, il paziente sarà ricoverato qualche giorno in clinica, in modo da poter monitorare costantemente il post operatorio. La durata dell'intervento è variabile, ma in genere è compresa tra i 50 minuti e le due ore. Le incisioni vengono effettuate attraverso le narici. Talvolta però possono interessare anche la columella, ovvero la zona che separa le due narici. Successivamente, il chirurgo andrà a ricostruire il setto e a rimodellarlo. La settoplastica ricostruttiva ha come finalità il riposizionamento del setto e il chirurgo potrà a tale scopo rimuovere eventualmente la zona deviata del setto. In casi gravi, potrebbe essere necessario rimuovere totalmente il setto, rimodellarlo esternamente e introdurlo in asse in un momento successivo. Si parla però di settoplastica extra corporea. Il chirurgo, per evitare che il naso si deformi nel post operatorio, avrà cura di posizionare nei punti strategici piccole porzioni di cartilagine, che andrà a fare da supporto alla struttura rimodellata.

Il post-operatorio della settoplastica ricostruttiva

Per quanto riguarda il post operatorio, il decorso non è particolarmente doloroso. In ogni caso, il chirurgo prescriverà farmaci che terranno a bada fastidio e eventuale dolore. Il fastidio maggiore per il paziente è il fatto di non poter respirare con il naso liberamente per i due o tre giorni successivi, in quanto vengono inseriti i tamponi interni. Si formeranno invece dei lividi nella zona oculare, dovuti alla rottura del setto nasale. Gli occhi saranno gonfi e arrossati. Tuttavia, sia il gonfiore che i lividi scompariranno nel giro di 8-10 giorni. Vi sono però pomate in grado di lenire il gonfiore, da applicare ogni tot di ore. Una volta rimossa l'ingessatura esterna, il paziente non ha il risultato definitivo, in quanto il naso apparirà ancora gonfio. Dopo due o tre settimane invece, si potrà avere già una chiara idea del risultato finale. Tuttavia, la forma del naso definitiva si avrà dopo due o tre mesi dall'intervento. Ricordiamo che è di estrema importanza rivolgersi a medici seri e rinomati, in grado di dare al paziente tutta l'assistenza ela professionalità necessarie ad un risultato ottimale. Il paziente infatti dovrà essere assistito in ogni fase, dalle visite pre operatorie, agli esami, all'intervento, fino al periodo post operatorio e alle visite di controllo periodiche. Lo staff medico dovrà inoltre essere sempre disponibile a chiarire qualsiasi dubbio e perplessità.